• +39 080 542 1451
  • posta@ordinefarmacistibaribat.it

    NEWS N. 24/2021: EMERGENZA PANDEMICA E PROFILASSI VACCINALE: IL RUOLO DELLA PROFESSIONE E DELLA FARMACIA

    Il “Piano vaccinale Anticovid”, in armonia con il Piano strategico nazionale del Ministero della Salute, indica le linee operative da seguire per superare l’emergenza pandemica in atto mettendo in sicurezza la salute della comunità nazionale attraverso una campagna vaccinale di massa che non ha precedenti nella storia dell’umanità.

     

    Tra gli obiettivi del predetto Piano vaccinale finalizzati a raggiungimento di almeno l’80% della popolazione vaccinata entro il prossimo mese di settembre, assumono assoluta rilevanza l’approvvigionamento delle dosi di vaccino necessarie, il potenziamento dei siti vaccinali privilegiando il valore della prossimità, l’incremento della capacità giornaliera di somministrazione coinvolgendo il maggior numero di operatori.

    In questo contesto emergenziale, il Governo e il Parlamento hanno approvato specifiche norme che hanno formato oggetto della nostra precedente comunicazione (clicca qui) con cui si prevede il pieno e diretto coinvolgimento nella profilassi vaccinale dei farmacisti esercenti la professione nelle farmacie di comunità che, quali presidi polifunzionali della sanità territoriale, sono eletti siti vaccinali.

    Più precisamente, la novella formativa, tra l’altro, consente la somministrazione di vaccini contro il  SARS-CoV-2  nelle  farmacie aperte al pubblico da parte dei  farmacisti.

    La norma subordina l’esercizio di tale attività del farmacista in farmacia allo svolgimento obbligatorio  di uno specifico corso realizzato dall’Istituto Superiore di Sanità e riferito anche alla disciplina del consenso informato. La norma prevede tra l’altro che gli aspetti di dettaglio delle attività vaccinali siano definite da un apposito Accordo stipulato in ambito nazionale tra Governo, Regioni, Province Autonome, Federfarma e Assofarm, sentita la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani.

    Il predetto Accordo è stato sottoscritto in data 29 marzo u.s. e se ne trasmette il testo (clicca qui).

    La pratica esecuzione delle attività vaccinali in farmacia potrà avvenire solo dopo il recepimento del citato Accordo da parte della Regione Puglia e l’assolvimento da parte dei farmacisti interessati degli adempimenti ivi indicati e di cui si richiede una attento approfondimento.

    In proposito la Regione Puglia ha già avviato gli adempimenti di competenza ed è in procinto di convocare un apposito incontro con le parti interessate.

    Lo scrivente di impegna a diramare le nuove credenziali di accesso al Corso di Formazione dell’ISS che nei prossimi giorni sarà integrato da un modulo (obbligatorio) realizzato dallo stesso Istituto e dalla Fofi, sulla base delle specifiche esigenze formative dei farmacisti.

    Sarà altresì compito dello scrivente fornire tempestivamente tutte le informazioni relative ad un apposito Decreto Legge che disciplina i temi dell’obbligo vaccinale e della responsabilità professionale (scudo penale).

    Attesa la rilevanza elevatissima delle innovazioni professionali e delle funzioni che la farmacia è chiamata a svolgere, si raccomanda il massimo livello di scrupolosità, diligenza e responsabilità.

     

     Cordiali saluti.

     

    Il Presidente

    Sen. Dott. Luigi D’ambrosio Lettieri

     

     


     

     

     

     

     

     

    Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta Andria Trani

    Via G. Devitofrancesco 4/c - 70124 Bari (BA)

    C.F. 93403590727

    posta@ordinefarmacistibaribat.it

    ordinefarmacistiba@pec.fofi.it

    Uffici:

    dal LUN al VEN dalle 9:30 alle 12:30

    MAR e il GIO dalle 15:00 alle 16:00

    TEL +39 080.542.1451  |  FAX +39 080.542.1683

     

    Tutti i diritti riservati - Vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione
    Trattamento dati personali e termini d'utilizzo del sito