• +39 080 542 1451
  • posta@ordinefarmacistibaribat.it

    SENTENZA TAR TOSCANA N. 400/2019 - BIOSIMILARI

    Si informa che il Tar Toscana, con la sentenza n. 400/2019 (cfr. all. 1), ha affermato, con riferimento ai farmaci biologici, che è illegittima la previsione di un meccanismo autorizzatorio che subordini l’acquisto in deroga di un farmaco diverso da quelli aggiudicati esclusivamente a valutazioni di carattere economico.

     

    Per i giudici, stabilire che la valutazione debba essere “improntata sulle politiche di governance della spesa e della sostenibilità dell’assistenza farmaceutica regionale” vuol dire “negare quella centralità della valutazione medica e appropriatezza terapeutica che, con specifico riferimento ai farmaci biologici, ove non vi è una integrale sovrapponibilità tra farmaci pur indirizzati alle cura delle medesime patologie, comporta la illegittimità della delibera impugnata”.

    Il Collegio, inoltre, chiarisce che è possibile che la Regione eserciti una funzione di orientamento nei confronti dei medici, ma permane un “limite invalicabile”, quello dell’autonomia decisionale del medico nella prescrizione di un farmaco, in particolare in presenza di pazienti che abbiano iniziato la cura con un farmaco biologico, “per i quali si impone l’esigenza di garantire la continuità terapeutica”.

    Cordiali saluti.

     

    Il Presidente

    Sen. Dr. Luigi D’Ambrosio Lettieri

     

     

     

     

    Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta Andria Trani

    Via G. Devitofrancesco 4/c - 70124 Bari (BA)

    C.F. 93403590727

    posta@ordinefarmacistibaribat.it

    ordinefarmacistiba@pec.fofi.it

    Uffici:

    dal LUN al VEN dalle 9:30 alle 12:30

    MAR e il GIO dalle 15:00 alle 16:00

    TEL +39 080.542.1451  |  FAX +39 080.542.1683

     

    Tutti i diritti riservati - Vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione
    Trattamento dati personali e termini d'utilizzo del sito